Sei vittima di violenza?
CHIAMA:
NUMERO VERDE
800/124590 

Lun - Ven
14:00 16:00

   AGAMI

Dialogo Giuridico Interculturale


Progetti:


Guida Giuridica

Discutere sulle donne e discutere sui loro diritti è molto importante e ognuno di noi è chiamato a farlo nelle nostre capacità, non solo a livello istituzionale ma anche nella vita di tutti i giorni. Nel nucleo del progetto vi è l'analisi comparativa della legislazione sui diritti delle donne nelle diverse società, elaborata e presentata nella Guida giuridica. Quindi, il progetto tende a presentare l'evoluzione della legislazione sui diritti delle donne verso la forma più recente, presentato con un linguaggio semplificato e disponibile per la pubblica amministrazione, il terzo settore, i professionisti e le persone comuni.
La Guida giuridica è l'inevitabile continuazione della Conferenza sui diritti delle donne. Come già elaborato in precedenza, il progetto della Guida Giuridica contiene l'analisi comparativa delle diverse legislazioni sui diritti delle donne, il materiale raccolto durante la conferenza da diversi oratori, quindi esperti di giurisprudenza, mediatori, rappresentanti del terzo settore e autorità. La Guida giuridica includerà lo studio su diversi codici di famiglia implementati in diversi paesi. Pertanto, la ricerca condotta tenderà ad elaborare e presentare vari settori del diritto di famiglia quali il diritto al divorzio, quali sono i diritti, gli obblighi e le procedure da rispettare e come applicare la legge stessa sui singoli casi e nella vita di tutti i giorni. Inoltre, la Guida giuridica cerca di fare un confronto tra la legislazione dei diversi paesi, l'evoluzione e i miglioramenti. Le guide saranno distribuite alle associazioni del terzo settore e alle istituzioni pubbliche e saranno disponibili per tutte le donne che cercano assistenza legale e consulenza.
 

11 MARZO 2017 - Diritti delle Donne:  - Dialogo Giuridico ed Analisi Comparativa -


L'11 marzo 2017 è stata organizzata a Bassano del grappa un'importante Conferenza internazionale dal Titolo:”diritti delle donne ed analisi comparativa delle diverse legislazioni”  nella sede Storica della Villa Ca ' Rezzonico a Bassano del Grappa (VI)

La donna immigrata, che viene in Italia, spesso,  pensa che il suo pese è fermo a quando lo ha lasciato, pensa che anche i suoi diritti sono fermi a quando lo ha lasciato, in realtà si è evoluto, mutato, e ci sono alcuni diritti , che in alcuni casi, oggetto della nostra analisi, come il Marocco, che la donna ha acquisito e ne deve essere assolutamente cosciente per poter sentirsi ed essere libera di scegliere e di autodeterminarsi come donna, nei suoi diritti garantiti  in Italia e nel suo Paese di origine.

La conferenza internazionale in oggetto, ha potuto esaminare, con una tavola rotonda organizzata in diverse sezioni,  i diritti delle donne tra tradizione e modernità, nei diversi sistemi legislativi dei Paesi trattati.

 Il Ruolo delle donne  nelle diverse società, che hanno lottato per ottenere i  loro diritti civili e sociali, diventando attori in prima linea di questo cambiamento sociale, culturale e giuridico, il ruolo centrale delle donne, l'evoluzione giuridica dei loro diritti acquisiti e quelli ancora da acquisire. Questi cambiamenti, sono derivati sopprattutto, sotto le spinte delle associazioni femminili in oltre 10 legislazioni analizzate.

Ciascun relatore- giurista, arrivato appositamente dall'estero per esporre questo cambiamento nel paese di provenienza, si è concentrato anche ad illustrare, quali cambiamenti sono ancora in atto, ostacolati spesso dalla cultura fortemente arcaica e maschista, individuando anche delle linee comuni alle varie relazioni.

 I Paesi oggetto dell'analisi, sono stati quelli delle principali comunità presenti in Italia, in particolare, l'Africa, e area dei Balcani. L'obiettivo principale è avere un quadro completo, sulla tutela della  donna immigrata, presente in Italia, nel  suo paese di origine. La domanda che ci siamo chiesti:” la donna straniera conosce i suoi diritti in Italia e sopprattutto dal paese da dove proviene? È consapevole dei suoi diritti?

La risposta è farle prendere consapevolezza sui suoi diritti, come sono evoluti anche nel suo paese di origine, farle capire il Status giuridico nel paese di origine, così da poter  essere libera di scegliere e di autodeterminarsi come donna, nei suoi diritti garantite a livello nazionale ed internazionale.

Al termine della conferenza, si è deciso di istituire un progetto di una commissione di studio, e procedere con un progetto di guide sui diritti delle donne, per permettere alle donne straniere, e italiane, di conoscere quali siano stati i cambiamenti nei loro paesi di origine, e dare uno strumenti utile di tutela e di conoscenza.

Il dialogo è essenziale nel processo di conoscenza reciproca, e la presa di coscienza  sull'evoluzione legislativa, nei vari contesti giuridici e religiosi,  senza confini geografici né pregiudizi culturali, e le donne sono la “spina dorsale”  di questo importante cambiamento.  

 

Giugno 2016 - Progetto Consulenza ed Assistenza Legale per i detenuti con origini marocchini nelle carceri italiane "Immigrazione in atto"


Il progetto è realizzato dall AGAMI Dialogo Giuridico Interculturale ed il sostegno da parte del Ministero dei marocchini all estero e agli affari di migrazione. Si crea la figura del “Mediatore Legale di madrelingua” a disposizione di tutti i detenuti di nazionalità maghrebine ed in particolare marocchine, nelle carceri italiane attraverso un Numero Verde 800 126 981

Dunque fornisce:

  • Mediazione legale,
  • Facilità nel contatto con le rispettive famiglie, 
  • Semplificazione contatti con le autorità marocchine,
  • Pareri legali sul diritto italiano e marocchino,
  • Assistenza legale in caso di richiesta di trasferimento